Pubblicità Roma e il moralista Marino

Secondo fonti stampa il sindaco Marino vieterà la pubblicità a Roma negli spazi comunali qualora le donne siano rappresentate come oggetti. Mi viene in mente la commedia di Alberto Sordi. Il protagonista una volta eletto responsabile dell’ufficio censure vieta fino allo sfinimento tutte le azioni che possono essere fraintese. Fino a quando viene scoperta la sua doppia identità piena di comportamenti discutibili. … Continua a leggere